God save the Queen

da | 9 Apr 2020 | notizie, opinioni

Dalle finestre aperte di questa bellissima serata di primavera qui a Londra entrano gli schiamazzi, gli applausi e le scampanellate degli inglesi per ringraziare il personale sanitario dell’NHS, il servizio sanitario nazionale. Questa carnevalata, insieme agli arcobaleni alle finestre, è usata dalla propaganda della BBC & Co. per nascondere al grande pubblico gli effetti dell’austerity e le condizioni disperate in cui versano gli ospedali dove manca di tutto, perfino il sapone, non solo mascherine e ventilatori. Si è appena saputo oggi che stanno finendo i camici chirurgici. Mentre politici e giornalisti si stringono attorno al primo ministro Boris Johnson e la retorica vola alta, infermieri, dottori e normali cittadini stanno morendo come le mosche a causa di quella austerity che Johnson ha sempre appoggiato e contribuito ad imporre al paese. Intanto, visto che improvvisare ospedali è complicato e costoso e i ventilatori non si trovano, il governo sta improvvisando obitori con mega frigoriferi sistemati nei parcheggi degli ospedali. God save the Queen.

Gli ospedali in tutta l’Inghilterra stanno esaurendo gli abiti chirurgici necessari per curare i pazienti con Covid-19 e non sanno quando arriveranno nuovi rifornimenti, rivelano due promemoria segreti del NHS (Servizio Sanitario Nazionale)

I dirigenti dell’NHS a Londra che sono stati avvertiti della carenza in un’e-mail giovedì sera affermano di essere “allarmati” e che la mancanza di abiti è “un disastro in attesa di accadere per la salute del personale”.

Il quadro cupo delle gravi carenze di dispositivi di protezione individuale (DPI) è sottolineato da una lettera separata inviata giovedì mattina agli infermieri di terapia intensiva del Royal Free Hospital di Londra avvertendoli senza mezzi termini che “senza dubbio finiremo gli articoli durante il fine settimana”.

0 commenti